Sprint 19 Economy

Lending Crowdfunding

Hai mai sentito parlare di crowd-economy? Voglio dirti con certezza che sarà sicuramente il fenomeno più interessante del prossimo decennio  per tantissime ragioni, ricordi quando agli inizi del 2010 si iniziò a parlare di sharing-economy? Da lì in poi seguirono boom di aziende basate su questa filosofia; il potere alla condivisione, permettere alle persone di guadagnare dalla condivisione traendone un beneficio. Basti pensare ad una comune realtà diventata poi un fenomeno virale come quella di Blablacar, azienda che tramite un software, ha permesso di far diventare la propria auto un mezzo di condivisione e risparmio per tratte comuni di percorrenza, condividendo (shareando) i costi del viaggio in base al numero dei passeggeri che il guidatore decide di ospitare. La crowd-economy è molto simile per tantissimi aspetti a questo precedente ed ancora attuale fenomeno, infatti attraverso il crowdfunding è possibile mettere in contatto tramite un portale web soggetti che hanno bisogno di fondi (per differenti scopi) e persone che vogliono contribuire a questa raccolta fondi, anche da piccolissimi importi. Ne avrai sicuramente sentito parlare in campo no-profit, con campagne di donazione per aiutare chi è in difficoltà. L’innovazione però è nata dall’abbinamento di un mercato monopolistico, quello dei servizi finanziari, con questo incredibile strumento, creando un mezzo di finanziamento alternativo in aiuto delle imprese, dalle multinazionali alle start up. Recrowd ha scelto di adottare il modello del lending crowdfunding applicandolo in modo innovativo ad un settore sicuro e concreto come quello immobiliare. Ti parlerò di tutto questo nello sprint  dedicato al Crowdfunding Immobiliare!

Ti aspetto in Spartans from Italy,

Gianluca De Simone